ARIA PURA DAI NOBEL

ARIA PURA DAI NOBEL

Mentre dodici Paesi europei (Austria, Cipro, Danimarca, Grecia, Lituania, Polonia, Bulgaria, Repubblica Ceca, Estonia, Ungheria, Lettonia e Rep.Slovacca) chiedono finanziamenti europei per chiudere le frontiere e alzare muri contro una umanità in cerca di futuro migliore, i Premi Nobel di quest’anno ci regalano aria pura e uno sguardo aperto verso un futuro migliore che metta al centro la realtà umana e la ricerca della verità.

Nobel per la Letteratura 2021 a Abdulrazak Gurnah, per “la sua intransigente e compassionevole capacità di comprensione degli effetti del colonialismo e del destino dei rifugiati nel divario tra culture e continenti” 

Nobel per la Pace 2021 ai giornalisti Maria Ressa e Dmitry Muratov per il loro impegno nel «salvaguardare la libertà di parola, una condizione fondamentale per la democrazia e la pace».

Nobel per la Fisica 2021 all’italiano Giorgio Parisi, per le sue ricerche sui sistemi complessi. Dichiara Parisi “La ricerca è estremamente importante per creare il futuro ed è importante che la ricerca in Italia sia finanziata sul serio. Spero che questo sia un buon momento per investire sulla ricerca perché questo significa investire sui giovani”.

“Il prodotto nazionale lordo non è una buona misura dell’economia. Cattura la quantità ma non la qualità della crescita”. “Sono stati proposti molti indici diversi, tra cui l’indice di sviluppo umano e l’indice di benessere economico sostenibile”. “Se il prodotto nazionale lordo rimarrà al centro dell’attenzione, il nostro futuro sarà triste.”

Un grande grazie a tutti i componenti dei comitati Nobel, perché in questo momento storico di ipossia a cui, metaforicamente, ha contribuito la pandemia avevamo tutti bisogno di tanto ossigeno!

M.R.

EmailWhatsAppFacebookTwitterLinkedIn

Commenta l'articolo

ARIA PURA DAI NOBEL
Rimani aggiornato! iscriviti alla nostra newsletter